SNAMI: puro atto formale la firma tecnica dell’ACN

0
319

Concluso ieri l’iter per ratificare la firma del preaccordo per il rinnovo di una piccola parte del nuovo ACN tra i rappresentanti dei sindacati della Medicina Generale e la Sisac.

Angelo Testa, Presidente Nazionale Snami: arriveranno si gli arretrati, che sono veramente pochi, ma permane il problema “madre”, di cui si stanno interessando i nostri avvocati, l’esclusione dai tavoli delle Organizzazioni Sindacali rappresentative che non hanno firmato gli accordi.

Sono state licenziate, continua il Presidente dello Snami, le priorità che attengono agli obiettivi di politica sanitaria nazionale (piano nazionale della cronicità, piano nazionale
prevenzione vaccinale, accesso improprio al pronto soccorso, governo delle liste d’attesa ed appropriatezza), e ad affrontare la problematica del ricambio generazionale ,anche attraverso un adeguamento delle procedure di accesso agli incarichi.Dato atto che è stato un puro atto formale, lo Snami è concentrato da subito sulla “nuova politica” per abolire la legge Balduzzi e disegnare una nuova assistenza territoriale, senza i tagli che alcune regioni verrebbero porre in essere ma con i dovuti investimenti,nella concezione di una medicina concreta e nella conferma del rapporto che deve rimanere duale tra paziente e medico e non con la struttura, come qualcuno vorrebbe.

IPOTESI-ACN-M.G.-29-Marzo-2018

dichiarazione a verbale SNAMI del 19 marzo 2018

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here