© Tutti I diritti riservati.


Ancora aggressioni ai medici: non si puo’ restare a guardare, intervenga la magistratura

violenza medici

Snami Molise esprime piena solidarietà alle colleghe in servizio presso la Guardia Medica di Termoli, vittime di aggressione durante un turno di lavoro. Assistiamo sempre più spesso a situazioni che vedono i medici, in particolare quelli in servizio presso la Continuità Assistenziale, il 118 ed il pronto soccorso, vittime di aggressioni verbali e fisiche, minacce e insulti, che rendono sempre più difficile la professione, allontanandoli da essa. La mancanza di serenità che impedisce ai medici di svolgere al meglio il proprio lavoro determina l’esodo degli stessi dal SSN e dunque la carenza che mette a rischio la stessa sopravvivenza di servizi essenziali per la popolazione. È necessario pertanto mantenere alta l’attenzione sul tema della sicurezza sul lavoro dei medici che svolgono la professione al servizio della popolazione su tutto il territorio; la messa in sicurezza delle sedi e dei medici e’ essenziale per la sopravvivenza del SSN. La recente revisione del Codice penale, art 583 quater, e’ stata la risposta dello Stato agli atti di violenza nei confronti del personale sanitario; essendo la stessa applicabile d’ufficio, e non piu’ a querela di parte, ci auguriamo un rapidissimo intervento da parte dell’autorità giudiziaria, oggi e in futuro, per contenere questa esecrabile e gratuita violenza.

G.M. D’Imperio

La nuova legge contro le aggressioni ai medici

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter


Contatti


Esecutivo Regionale SNAMI

Presidente

Dott. De Gregorio Giuseppe

Vice Presidente

Dott. Perrella Antonietta Anna

Segretario Organizzativo

Dott. Federico Di Renzo

Tesoriere

Dott. Ruo Michele

Addetto Stampa

Dott. De Socio Antonia

© Tutti i diritti riservati. Realizzato da Unopuntozero.

Torna Sopra